Rubriche

Category Archives: tramonti

IMG-20170509-WA0015

Giornata Mondiale della Croce Rossa: consegna della bandiera ai Comuni della Costa D’Amalfi

Il  giorno 8 maggio si è svolta la cerimonia di consegna della bandiera di Croce Rossa ai Sindaci dei Comuni di Minori, Positano, Praiano, Tramonti e Vietri sul Mare. In occasione della giornata in cui cade l’anniversario della nascita del fondatore della Croce Rossa, Henry Dunant, divenuta Giornata Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ha invitato tutte le amministrazioni comunali d’Italia ad esporre la bandiera CRI fuori dai palazzi comunali, come simbolico gesto di vicinanza e apprezzamento per le iniziative condotte dai Volontari CRI in favore dei più vulnerabili.

La bandiera della Croce Rossa esposta al fianco di quella europea e del tricolore vuole testimoniare il senso di riconoscenza da parte di tutti i cittadini e delle istituzioni per le migliaia di Volontari, che ogni giorno prestano servizio a supporto delle persone in difficoltà. Nel momento delle calamità, nei teatri di guerra, durante le crisi umanitarie, nel vissuto quotidiano tra le famiglie in difficoltà, la presenza della Croce Rossa è un supporto unico ed indispensabile.

La redazione ringrazia tutti uomini e donne  che sacrificano il loro tempo per aiutare il prossimo,  in particolare ai Volontari della Croce Rossa Italiana  Costa Amalfitana  che costituiscono una straordinaria risorsa per le nostre comunità.

Leggi ...

images[2]

Tramonti, torna dal funerale e trova morto in casa lo zio suicida

images[2]

Tramonti, Costiera amalfitana  è scossa per la notizia della morte di un uomo di Pucara, trovato cadavere in casa propria. A rinvenire il corpo senza vita dell’uomo una nipote, poco prima di mezzogiorno, al ritorno dal funerale della cognata, moglie del fratello, con i quali l’uomo viveva da anni. Per propria scelta M.E., di 67 anni, non avrebbe preso parte ai funerali e, stando alle prime frammentarie notizie giunte in redazione, si sarebbe tolto la vita, impiccandosi e provocando ulteriore sgomento nei familiari già scossi dal loro lutto. L’uomo, celibe, era stato visto per l’ultima volta intorno alle 7. Aveva detto ai parenti di non poter partecipare ai funerali perché dolorante a un piede. E’ stato trovato, in pigiama, dietro la porta d’ingresso, in sospensione, con una fune al collo, fissata ad un gancio. Il gesto estremo deriverebbe dal dolore provato per la morte della cognata che fino alla fine si era preso cura di lui in maniera amorevole. Sul posto sono giunti i Carabinieri della locale stazione diretti dal maresciallo Sebastiano Luca D’Aleo e i colleghi della Radiomobile per i rilievi del caso, che hanno inoltre notiziato il magistrato di turno che ha dato incarico al medico legale, dott. Giovanni Zotti, per l’esame esterno della salma. Confermata la morte asfittica da impiccagione. La salma è stata consegnata ai familiari. I funerali si svolgeranno domani, venerdì 15 aprile, alle 15,30, nella chiesa di Sant’Erasmo in Pucara Il

Leggi ...

images[1]

AVVELENAMENTO CANI A TRAMONTI PREVENZIONE

IMG-20160323-WA000212985472_491108817727891_6010280834824807673_nWP_20160331_002Ci giungono segnalazioni di avvenuto avvelenamento di animali quali cani e gatti. Proprio alcune settimane fa a Tramonti, nella frazione di Cesarano, l’intossicazione di tre cani di grossa taglia, tramite bocconi avvelenati, disseminati a mo’ di esca per i poveri animali.

Per fortuna, cittadini di buon cuore, a proprie spese, hanno curato gli sfortunati, grazie al sapiente intervento di un veterinario della zona. Il bel gesto, la passione e l’amore verso questi nostri amici a quattro zampe, ha fatto si di lanciare una campagna di sensibilizzazione contro l’uso di questi metodi illeciti, esortando i compaesani a segnalare alle autorità competenti (Polizia Municipale, Carabinieri, Polizia di Stato, Corpo Forestale dello Stato, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale) l’eventuale presenza di sostanze sospette.

Intanto da alcuni giorni continua la divulgazione di queste informazioni , “onde prevenire altri avvelenamenti di animali”, sia tramite social media che con la presenza sul territorio di locandine (vedi foto) a prevenzione e difesa dei cani e gatti da esche pericolose.

La civiltà di un paese si nota da come tratta gli animali, questi cani e gatti liberi sul territorio di Tramonti, paese prevalentemente con attività agricola, con tanto verde, più delle volte questi cani e gatti, sono conosciuti da tutti, giocano con i passanti e non fanno del male a nessuno, tanto da definirli  CANI  DI QUARTIERE, restano nei cortili, o vanno in strada seguendo qualche amico affezzionandosi a chi li vuole bene. Questo fenomeno non è nuovo a Tramonti, gia alcuni anni fa fu segnalato…segue:

Da Positanonews art. del 01.08.2013 Cronaca Tramonti: A Gete, in questi giorni, si sono verificate delle situazioni molto gravi riguardanti l’avvelenamento di animali e, precisamente, di cani. Pochi giorni fa alcuni cittadini hanno manifestato la loro “disapprovazione” nel vedere alcuni cani in giro per strada, soprattutto di stazza molto grande, minacciando più volte di avvelenarli e, guarda caso, a distanza di poco tempo in strada sono stati ritrovati cani avvelenati privi di vita. Uno è stato rinvenuto ieri mattina e un altro ieri sera, molto probabilmente avvelenati. Ce’ da dire che la carcassa del cane da ieri sera è “ancora” presente sulla strada, da come si può vedere nella drammatica foto oscurata per motivi di sensibilità verso le persone. Dopo numerose segnalazioni alle autorità competenti, come la Polizia Municipale ed i Carabinieri, nessuno è intervenuto sul posto per controlli riguardo questa situazione che sta cominciando a preoccupare seriamente i cittadini….-

I bocconi avvelenati, infatti, provocano sofferenze atroci agli animali e possono essere dannosi anche per l’uomo e per l’ambiente. La dispersione incontrollata di veleni come la stricnina, non annullandosi nel tempo, dà vita ad una reazione a catena di morti. Difatti le carcasse degli animali avvelenati sono letali per i carnivori che se ne cibano (rapaci diurni e notturni, aquile, lupi, ecc.). Il ricorso a queste esche costituisce un reato penalmente perseguibile ai sensi della L.N. 157/92 art. 21, che prevede sanzioni penali per chi ne fa uso (art. 30 comma h). Inoltre, contro il maltrattamento e l’uccisione di animali è in vigore la legge 189 del 2004, che prevede la reclusione da tre mesi a due anni e multe da 5mila a 30mila euro.

ULTIMA NOTIZIA 09.04.2016, si presume che detti animali, anche custoditi e passeggiando con guinzaglio lungo una strada o in una piazza, siano a rischio…segue da FaceBook questo notizia che riportiamo:

Ecco la causa dell’avvelenamento dei cani. Condividete e diffondete. State attenti ai vostri animali a quattro zampe. Per strada ci sono queste sostanze contro i topi ed accidentalmente possono ingerirli. Se era a norma questo non succedeva. Non si buttano così per strada sostanze del genere. Ci vogliono dei contenitori apposta in modo che gli animali non ne vengano a contatto ma solo i topi. Se succede qualcosa al vostro animale denunciate l’accaduto a chi è di dovere tale a prendere provvedimenti.” (foto manifesto)

DERATTIZZAZIONE

Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali
ORDINANZA 18 dicembre 2008 (Pubblicato in: GU n. 13 del 17 gennaio 2009 – valida fino al 16 gennaio 2010)
Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati.
In sintesi:
Vieta a chiunque l’uso improprio, la preparazione e l’abbandono di esche contenenti sostanze nocive per l’uomo, gli animali e l’ambiente.
Le operazioni di derattizzazione e disinfestazione, eseguite da ditte specializzate, debbono essere effettuate con modalità tali da non nuocere in alcun modo le persone e le altre specie animali, e pubblicizzate dalle stesse ditte tramite avvisi esposti nelle zone interessate, con indicazione della presenza del veleno e delle sostanze utilizzate.
I produttori di sostanze pericolose (topicidi, ratticidi, lumachicidi e nematocidi) devono aggiungere al prodotto sostanze che lo renda sgradevole ai bambini e agli animali non bersaglio. Nel caso dei prodotti commercializzati in forma di esca alimentare, la loro somministrazione deve essere effettuata esclusivamente in contenitori con accesso al solo animale bersaglio.

Leggi ...

ALLERTA METEO COSTA D’AMALFI TRAMONTI BUFERA DI NEVE E GELO

397044_247732428638856_428885478_n

Allerta Meteo, previsioni molto preoccupanti per lunedì 9 febbraio al Sud: gelo record, venti impetuosi e abbondanti bufere di neve con accumuli eccezionali fin sulle spiagge più meridionali d’Italia

Veniamo alle previsioni meteo per lunedì: ribadiamo massima attenzione. Non solo gelo da record con temperature da Lapponia nel Sud Italia (fino a -15°C su tutta la dorsale Appenninica a quote inferiori ai 2.000 metri di altitudine, fino a -3°C sulle coste del basso Adriatico, fino a 0°Csulle coste siciliane), ma anche maltempo estremo con precipitazioni abbondanti. Secondo le ultime mappe potrebbero cadere addirittura 20cm di neve sulle coste del basso Tirreno e in alcuni litorali jonici! Attenzione ai venti impetuosi di tramontana, superiori ai 100km/h in tutte le Regioni del Sud, con violente mareggiate sulle coste esposte. Il Wind-Chill porterà la temperatura percepita dal corpo umano fino ai -10°C sulle coste e ai -30°C nelle zone interne dell’Appennino. Sarà una giornata da brividi.

Riportiamo alcuni aggiornamenti pubblicati sulla pagina  facebook della Protezione Civile di Tramonti a cura dei volontari.  La redazione di www.vocieimmagini.it  ringrazia e augura buon lavoro.

 Ivo Nasto  9h

Come da previsioni che si susseguono sui principali e attendibili siti di meteorologia, è imminente l’arrivo di neve e gelo nei prossimi giorni, sul nostro territorio, pertanto consiglio di prepararci ad affrontare questa probabile emergenza seguendo man mano l’evolversi dell’evento. Grazie.

Ivo Nasto  3h

Aggiornamento meteo, proprio in questo momento è iniziato a nevicare, viabilità ancora regolare, fare attenzione nelle zone alte di Tramonti ove è più intensa la nevicata. Ricordiamo alcuni consigli agli automobilisti, l’obbligo di catene da neve a bordo delle proprie autovetture, attenzione causa calo temperature possibile presenza di ghiaccio su strade. Limitarvi a spostamenti solo se necessari. Grazie. Per emergenze 115 vigili del fuoco.

Nicola Mammato  2h

Care amiche e cari amici, nello spirito di collaborazione vi siamo grati se ci segnalate presenza di neve o ghiaccio sul nostro territorio.
Grazie

Inoltre riportiamo consigli utili al fine di evitare la rottura dei contatori dell’acqua come verificatosi a Tramonti in seguito delle gelate del 31 dicembre 2014. quando furono danneggiati dal gelo e poi sostituiti,  a cura dell’ausino s.p.a.,  circa 300 contatori sul territorio comunale, con conseguente disagio per gli utenti.

consigli utili a prevenire guasti ai contatori a causa delle gelate:

– I contatori collocati in pozzetti o in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati o non abitati, se la temperatura esterna dovesse rimanere per più giorni al di sotto dello zero, è consigliabile lasciare che da un rubinetto fuoriesca un filo d’acqua. È sufficiente una modesta quantità, evitando inutili sprechi.

– I pozzetti (o le nicchie poste all’esterno dei fabbricati), sportello compreso, debbono comunque essere opportunamente coibentati. Basta usare materiali isolanti, come polistirolo, poliuretano, polistirolo o polistirene espansi. Affinché svolgano in modo efficace la loro funzione isolante, lo spessore dei pannelli deve essere di almeno 30 mm.

– Dovrà essere prestata attenzione affinchè il materiale coibente venga installato garantendo adeguata continuità di protezione, anche negli angoli. Nei pozzetti interrati non dovrà essere coibentato il fondo, mentre nelle nicchie si dovrà curare di proteggere anche le tubazioni, ricordando che il rischio di gelo può interessare sia il contatore sia la rete di distribuzione interna.

– I contatori non posizionati in nicchia o pozzetto ma collocati in locali non riscaldati o non abitati devono essere comunque rivestiti con materiale isolante (sempre polistirolo, poliuretano espanso o materiali simili).

– Non è consentito avvolgere le tubature dell’acqua con lana di vetro o stracci: questi materiali assorbono acqua e possono addirittura peggiorare la situazione. Inoltre possono costituire un potenziale nido per gli insetti o un ricettacolo per lo sporco.

– La protezione deve essere facilmente rimovibile per agevolare la lettura del contatore.

– Con temperature particolarmente basse e per lunghi periodi o per assenze prolungate è utile installare gli appositi cavi scaldanti.

ALLERTA METEO, LA REDAZIONE DI  WWW.VOCIEIMMAGINI.IT : SEGUONO AGGIORNAMENTI

 

 

Leggi ...

ALLERTA METEO TERRITORIO COMUNALE DI TRAMONTI 03 FEBBRAIO 2015

10962115_789726681106092_1894986565_n

Tramonti 03 febbraio 2015. Oggi per la prima volta è comparso  un avviso di allerta meteo sulla pagina web del Comune di Tramonti           (http://www.comune.tramonti.sa.it/index.php?action=index&p=254&art=262 ). Utile e importante iniziativa necessaria ad  avvisare i cittadini delle previsioni di determinati condizioni meteorologiche connessi a  rischi e pericoli idrologici, idrogeologici ed  condizioni dei venti e mari. Detto AVVISO deriva dai  fax che puntualmente vengono inviati dalla Sala Operativa Regionale S.O.R.U. Campania, arrivano in ricezione ad ogni sede dei Comuni, ai Sindaci  della Regione Campania, con avvisi precisi ed  invitando a provvedere ai rispettivi adempimenti posti al loro carico secondo le vigenti procedure di previsione, prevenzione del rischio idrogeologico e idraulico, di cui al D.P.G.R. n.299 del 30 giugno 2005 ,….con avvertenze.

Aggiungiamo degli aggiornamenti sulle condizioni meteo e avvisi, pubblicate a cura dei volontari sulla pagina facebook della protezione civile di Tramonti e Maiori:  segue.

AGGIORNAMENTO
Temporale  oggi 20:26 – 21:56  Il 03.02.2015 alle ore 20:26 é stato registrato un temporale di intensitá rossa, il cui baricentro si trova nel comune di Tramonti. Procede ad una velocitá di 54 km/h in direzione Nord-est. Pericolo di grandine, piogge torrenziali e forti raffiche burrascose. L’attività elettrica è moderata. I seguenti comuni si trovano sulla traiettoria del temporale: Tramonti (20:27), Corbara (20:29), Cava de’ Tirreni (20:31), Nocera Superiore (20:33), Nocera Inferiore (20:33), Pagani (20:33), Roccapiemonte (20:37), Castel San Giorgio (20:39), Siano (20:41), Bracigliano (20:43), Mercato San Severino (20:43), Forino (20:51), Contrada (20:53), Bellizzi Irpino (20:55), Aiello del Sabato (20:55), Mercogliano (20:55), Avellino (20:59), Ospedaletto d’Alpinolo (20:57), Atripalda (21:01), Manocalzati (21:01), Summonte (20:59), Grottolella (21:03), Montefredane (21:05), Prata di Principato Ultra (21:05), Candida (21:05), Pratola Serra (21:05), Montefalcione (21:05) Orario di arrivo del temporale nel rispettivo comune.

 Ivo Nasto  Protezione Civile Tramonti

1h

AVVISO: Poco fa si è registrato un temporale con baricentro a Tramonti di CODICE ROSSO, ora si è superata la fase intensa , si è spostato in direzione Nord- Est. Raccomandiamo prudenza alla viabilità, non sostare in prossimità di costoni rocciosi o macere a rischio FRANE, Per qualsiasi emergenza idrogeologica potete segnalare e/o chiamare i VIGILI DEL FUOCO 115.

3h

 Avviso: Forte temporale in atto pioggia e grandine. Si avvisa la viabilità di procedere con prudenza alcuni tratti di strade su Sp2 e al Valico di Chiunzi parzialmente allagati (fonti segnalazioni dirette). Attenzione  presenza di buche sul manto stradale.

 

 

Leggi ...

Tramonti: Ennesimo pericolo scampato

IMG_0656IMG_0655

C’è qualcosa che non funziona, è mai possibile che succede solo da noi? Infatti il due dicembre scorso, causa pioggia si è staccata una macera franando sulla  Sp2 al km 7 zona frazione   Ponte – Tramonti,    invadendo tutta la carreggiata causando l’interruzione al transito per poche ore sulla Provinciale. Il Comune e l’ente Provincia  sono intervenuti subito,  ed in poco tempo hanno  rimosso il terreno e ripristinato il transito in tempo da record. Tutti  felici e  contenti specialmente l’Assessore  Siani  che  si  vantava scrivendo erroneamente, con gravi errori grammaticali su facebook  il 2 dicembre alle ore 22,36 con codeste parole: ” Salve voglio fa presente che questa amministrazione a riaperto la strada dopo 3 ore. Causa frana“.La macera non viene ripristinata  lasciandola  pericolosamente sospesa  con pericoli di ulteriori smottamenti. Tutti  felice e contenti, ignari del pericolo sotto gli occhi di tutti.  Nessuno Parla. Oggi 30 gennaio 2015 come da previsione, alle prime piogge, la stessa macera  ha franato di nuovo, con ennesima  fortuna   che non transitavano auto e persone  nel momento.Adesso oltre al pericolo scampato, di nuovo camion, ruspe, operai  per ripulire il tutto , con ulteriore spese. Chi paga tutto questo?   Il cittadino?  Non era meglio riparare subito la macera  evitando pericoli e spese inutili? Anche a  Pucara – Tramonti  all’inizio della strada  che porta al conservatorio  si è verificato uno  smottamento che ha coinvolto dal fango e detriti una macchina, che per puro caso non è finita in tragedia, ma solo un forte spavento della donna che era alla guida dell’utilitaria, subito soccorsa dal nucleo della protezione civile di Tramonti e Maiori

Sempre  –  Pucara, a 50 metri dalla frana  la  macelleria  di  Giovanni Sorrentino è stata invasa da detriti e fango dalle forti piogge  e per la mancanza delle cunette che non riescono a convogliare  tutta  l’acqua dalla strada. Danni per l’attività commerciale.

http://youtu.be/vvM-vDEzbTg

http://youtu.be/GA8seWlw7S0?list=UUdCri3mQOVX0t2ZaGH-TEPg

Leggi ...

Je ne suis pas charlie.

images[1]Listener[1]                                                                                                                                                     

 

 

Leggi ...

Temperature in netto calo su Costiera Amalfitana al di sotto dello zero termico

10675583_768054476606646_1423163562159155787_n

30 dicembre 2014 Temperature glaciali anche in Costa d’Amalfi, oggi e stasera si è registrato -0,5° – 2,5° e addirittura -4,0°gradi sotto zero , sia in Costiera che in alcune zone montane. Nella notte le temperature potrebbero calare ulteriormente, riportiamo un utile avviso di prevenzione ai tanti automobilisti in transito su strade Sp1 e Sp2. AVVISO ALLA VIABILITÀ: Causa forte calo delle temperature registrate nelle ultime ore nel territorio di Tramonti, si consiglia agli automobilisti in transito su strade Sp1 Valico di chiunzi – bivio di Cesarano, e Sp2, di procedere con estrema prudenza possibili tratti di strada ghiacciati e presenza di gelo. Ricordiamo inoltre l’obbligo di catene da neve a bordo nelle proprie autovetture. Prima di intraprendere un viaggio informarsi sulle condizioni stradali e eventuali previsioni meteorologiche. Grazie.

Leggi ...

Anche il Comune di Tramonti ha aderito al progetto Banco Alimentare Campania 2015

Il Comune di Tramonti ha aderito, per l’anno 2015, al progetto Banco Alimentare
Campania “Condividere i bisogni per condividere il senso della vita” che prevede la
distribuzione mensile, in favore di famiglie bisognose, di un pacco contenente
alimenti di prima necessità.
Il presente Avviso pubblico è finalizzato all’individuazione dei beneficiari (n. 25) cui
distribuire Pacchi Alimentari per l’anno 2015.
La finalità del progetto è quella di sostenere i nuclei familiari del Comune di
Tramonti che vivono un disagio socio-economico.
Il Pacco alimentare è da considerarsi un beneficio equivalente al contributo
economico in forma indiretta. Chi beneficerà di tale aiuto non potrà beneficiare di
contributo economico. In foto il bando di concorso.
BANDO_DI_CONCORSO_BANCO_ALIMENTARE (1) (1)

Leggi ...

foto-2-2[1]

Tramonti vandali recidono 100 piante di vite all’azienda vinicola Apicella.

 

foto

Stamattina il buon Dio ci ha regalato una bellissima giornata di sole, una giornata quasi estiva, di quelle che ogni Vignaiolo si augura per andare a fare la Vendemmia.

Il lavoro cominciato tempo prima, anni prima, che viene ricompensato dai grappoli maturi e pronti ad esser colti.

Questo però non è stato stamattina, la vigna da rigogliosa e scintillante della rugiada mattutina  ci è apparsa spenta e con i primi sintomi di appassimento. Insolito segnale in questo momento dell’anno. Veramente un colpo per chi abituato dal lavoro quotidiano  a conoscere ogni piazzolla dei propri vigneti e il colore delle proprie uve.

L’arcano era presto risolto: ci siamo trovati di fronte allo spettacolo di circa cento viti troncate e segate alla base, con i propri frutti penzoloni e appassiti, senza forza con le foglie che hanno iniziato a morire. Ci siamo trovati di fronte al gesto vile e codardo di qualche personaggio che è stato capace di prendersela con delle piante indifese per dimostrare la propria fantomatica forza.  Uno sfregio e un dispetto al trentennale lavoro delle cantine Apicella.

Un vigneto di 15/20 anni completamente distrutto, segato nel tronco ancora con le uve Costa d’Amalfi DOP  da raccogliere. Un vero e proprio danneggiamento operato con maestria durante la notte scorsa.

Un danno economicamente limitato forse, ma che ci ha ferito soprattutto nell’animo e nell’entusiasmo chi ha piantato e visto crescere personalmente quelle piante.

Caro direttore non riesco a capire come ci possano essere ancora persone che utilizzano questi sistemi per intimidire e fiaccare il lavoro altrui, e sono dispiaciuto che ancora oggi, qualche persona ignorante del mio paese distrugge il lavoro fatto in tanti anni di sacrificio e lotte.

Eppure i risultati raggiunti dai produttori della costiera amalfitana nel campo del vino e della viticoltura sono sotto gli occhi di tutti, vedi i riconoscimenti della stampa specializzata alle aziende di Tramonti e non, e questo è motivo per continuare a fare bene e meglio. L’auspicio e’ che anche nel mio paese questa forza positiva  di rinnovamento e investimenti, di attenzione alla biodiversità e soprattutto alla vita, possa soppiantare l’ignoranza di pochi uomini non degni di stare nella società.

A questi esseri vili e vigliacchi voglio dire solo che non sono uomini. Chi ha compiuto questo gesto poteva benissimo dialogare o esporre le proprie opinioni e divergenze direttamente con me o la mia famiglia, invece hanno preferito tagliare delle viti indifese solo come gesto di intimidazione e rappresaglia. Dimostrando solo ignoranza e prevaricazione.

In ogni modo quelle viti hanno radici profonde, e come gli uomini di buona volontà , sanno resistere alle minacce e alle difficoltà, e ricacceranno di nuovo in primavera per dare nuova uva e nuovo vino.

Caro Direttore perdonate qualche parola dettata dalla rabbia, ma veramente è una brutta esperienza. Da  parte nostra abbiamo sporto denuncia contro ignoti alla locale stazione dei carabinieri di Tramonti, sapendo che poco si potrà fare per scoprire gli autori del gesto, ma l’augurio è che episodi del genere  non capitino mai più. E’ una questione di civiltà di un paese.

Prisco Apicella

Leggi ...

Archivio